Governo generale

La superiora generale

La superiora generale è la guida spirituale della congregazione e la custode della sua fedeltà al carisma originario ed alle direttive della Chiesa, secondo le esigenze dei tempi. Promuove un’osservanza fedele e dinamica delle costituzioni, aiuta le sorelle a porre le loro doti personali a servizio della congregazione e mantiene l’unità spirituale nell’identità della loro comune vocazione. Viene eletta dal capitolo generale e rimane in carica sei anni (cfr. Costituzioni, artt. 115-116).

 

 

 

 

La vicaria generale

La vicaria generale è la più stretta collaboratrice della superiora generale nella guida e nell’animazione della congregazione, ne fa le veci nell’ordinaria amministrazione, quando ella è assente o impedita e, proprio per questo, il suo incarico deve essere svolto d’intesa con la superiora generale, alla ricerca del vero bene delle singole e delle comunità (cfr. Costituzioni, art. 123).

 

 

 

 

 

Il consiglio generale

Il consiglio generale ha il compito di collaborare con la superiora generale nel governo e nell’animazione della congregazione, per conservarla dinamicamente fedele al suo carisma e al mandato ricevuto dalla Chiesa. Esso è convocato dalla superiora generale almeno una volta al mese e in tutti i casi in cui ciò è richiesto dal diritto universale, dal diritto proprio o dal bene comune. Ogni consigliera cerca di adempiere il suo compito con rettitudine, con prudenza e con senso di responsabilità nei confronti del patrimonio carismatico della congregazione (cfr. Costituzioni, artt. 121-122).

Immagine Le Suore Collegine della S. Famiglia Madre Eleonora F. Alongi

Madre Eleonora F. Alongi, siciliana di Raffadali (Agrigento), è nata ad Agrigento il 13 novembre 1966. Conosciute nel paese natale le Suore Collegine, nel 1984 inizia la sua formazione in congregazione ed emette la professione perpetua a Palermo il 26 ottobre 1991. Ha conseguito la laurea in lingua e letteratura inglese (1993), il baccalaureato in teologia (2001), l’abilitazione all’insegnamento della lingua inglese (2002), la licenza in ecclesiologia (2004), l’idoneità all’insegnamento nella scuola primaria (2008), il diploma di postulatrice (2010). Negli anni si è occupata di formazione a livello congregazionale, è stata docente di francese e di inglese negli istituti medi e maestra delle juniores; è postulatrice della causa di canonizzazione del fondatore. Eletta consigliera generale nel 1994, ha ricoperto questo ruolo per due sessenni; dal 2006 al 2012 è stata vicaria generale. Nel capitolo del 2018 è stata eletta superiora generale della congregazione.

Immagine Le Suore Collegine della S. Famiglia suor Anna Oliveri

Nativa di Partinico (Palermo), suor Anna Oliveri è stata eletta vicaria generale dal capitolo del 2018; in precedenza aveva ricoperto lo stesso incarico dal 2012 al 2018 ed era stata consigliera generale dal 2000 al 2006. Nata il 27 agosto 1967, è entrata in congregazione a Partinico nel 1980 ed ha emesso la professione perpetua il 13 settembre 1992 a Palermo. Dopo aver conseguito la laurea in lingua e letteratura inglese (1993) e il baccalaureato in teologia (2001), è stata docente di inglese negli istituti medi e superiori; attualmente è dirigente scolastico della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado.

Immagine Le Suore Collegine della S. Famiglia suor Rosa Maira

Nata a S. Cataldo (Caltanissetta) il 21 maggio 1950, suor Rosa Maira è entrata in congregazione nel collegio palermitano del Borgo nel 1967 ha emesso la professione perpetua a Carini (Palermo) il 24 settembre 1977. Conseguito il diploma di insegnante di scuola materna, in congregazione ha sempre svolto attività educativa ed ha ricoperto ruoli di responsabilità in varie comunità collegine; maestra delle novizie a Palermo, da vari anni è responsabile di due comunità alloggio, di un centro diurno e di una sezione primavera della scuola dell’infanzia. È stata eletta consigliera generale durante il capitolo del 2018.

Immagine Le Suore Collegine della S. Famiglia suor Jolande Marku

Jolande Marku - nata a Sködre (Albania) il 17 aprile 1980 - è entrata in congregazione nel 1997 ed ha emesso la professione perpetua il 7 maggio 2005 a Palermo. Conseguito il baccalaureato in teologia (2006), ha poi individuato nelle scienze umane il suo campo di interessi e di servizio: conseguite le lauree in scienze tecniche e psicologiche (2010) e in psicologia clinica (2012) si è specializzata in psicoterapia (2018), campo in cui svolge la libera attività. Svolge la sua attività anche coordinatore didattico nella scuola dell’infanzia, come docente di religione nella scuola primaria e secondaria di primo grado e come psicoterapeuta in una casa-famiglia. Il 27 luglio 2018 è stata eletta segretaria generale della congregazione.

Immagine Le Suore Collegine della S. Famiglia suor Magreth Moya

Suor Magreth A. Moya - nata il 28 dicembre 1976 a Kondoa (Tanzania) - è entrata tra le Collegine della S. Famiglia a Migoli (Tanzania) nel 1996 ed ha emesso la professione perpetua a Centuripe (Enna) l’8 dicembre del 2005. Dopo un periodo trascorso nella comunità collegina di Kielce (Polonia), ha continuato il suo lavoro apostolico in Italia, occupandosi delle realtà educative in varie comunità della congregazione; nel capitolo generale del 2018 è stata eletta consigliera generale.

Immagine Le Suore Collegine della S. Famiglia suor Giuseppa Taormina

Giuseppa Taormina - nata a Raffadali (Agrigento) il 25 febbraio 1943 - ha emesso la professione perpetua tra le Collegine il 28 luglio 1966 a Palermo. Conseguita la laurea in pedagogia (1972) si è dedicata all’insegnamento in vari istituti superiori, di cui è stata anche preside. Ha servito la congregazione come maestra delle juniores, consigliera generale (1973-1979) e superiora generale per quattro sessenni consecutivi (1982-2006). Nel capitolo generale del 2006 è eletta consigliera generale ed economa generale, incarico riconfermatole dai capitoli del 2012 e del 2018. È superiora della comunità di casa generalizia e delegata per l’attività missionaria della congregazione.

Per riflettere

"La collegina vive la sua consacrazione nella povertà interiore, nella semplicità evangelica, nella disponibilità gioiosa e nella carità fraterna" (dalle Costituzioni del 2016)

"Con fatti e con parole essere dono e annuncio di salvezza a tutti" (dalle Costituzioni del 2016)

"La vita religiosa, segno dei beni escatologici, è chiamata primariamente al continuo rinnovamento spirituale" (dalle Costituzioni del 2016)

© 2019 Design by Canale 55